All on 4® / All on 6®

Le soluzioni per arcate edentule che sono ancorate in 4 o 6 impianti sono oggigiorno diventate conosciute con i loro nomi inglesi: All on 4 oppure All on 6. Dette anche tecniche a carico immediato, sono protocolli che ci permettono a riabilitare arcate edentule ovvero ci permettono di restituire il sorriso al paziente in un solo giorno. La tecnica prevede l’ancoraggio di una protesi fissa per arcata completa su soli 4 impianti (oppure, nel caso dell’All-on-6, su 6 impianti). Più precisamente, la tecnica prevede l’inserimento di 4 (oppure, nel caso dell’All on 6,su 6) impianti, dopo di che, in sole 24 ore, segue anche l’ancoraggio di tutti i denti (provvisori) agli impianti. Proprio in quanto ci permette di caricare gli impianti subito dopo il loro inserimento, la tecnica viene detta anche ‘a carico immediato’.

La tecnica All-on-4 / All-on-6 rappresenta un’ottima alternativa a quella tradizionale, per sostituire tutti i denti mancanti in una sola seduta, in modo veloce e assolutamente funzionale, riducendo drasticamente i tempi di guarigione, con un risultato permanente, di notevole impatto estetico e quindi di grande soddisfazione per il paziente. I principali vantaggi della tecnica All-on-4 / All-on-6 sono: rapido miglioramento della qualità della vita, tempi di trattamento brevissimi, costi ridotti e stabilità a lungo termine anche in un volume di osseo minimo.

Ovviamente, come in tutti i lavori, anche nel caso del carico immediato devono esserci delle condizioni favorevoli che ci permettono di poter effettuare una riabilitazione implantare con immediato carico degli impianti (con denti provvisori).

La prima condizione è relativa alla qualità dell’osso e la sua densità, che devono essere sufficienti per assicurare il successo dell’intervento. Il volume osseo viene pertanto sempre accertato prima dell’intervento stesso e viene fatto tramite un esame radiologico detto TAC. Tale esame permette non solo di accertare la qualità (densità) dell’osso, ma ci permette anche di calcolare il posizionamento ottimale degli impianti al computer, prima di agire sul tessuto. Durante l’intervento, poi, la posizione ottimale calcolata al computer viene solo trasferita (teleguidata) sulla situazione in bocca.

Bisogna aggiungere comunque che il risultato dell’intervento implantologico può essere compromesso dalla cattiva igiene orale, dal eccessivo fumo (specialmente se il paziente dopo l’intervento fuma oltre 20 sigarette al giorno) come pure da abuso di alcool oppure alcuni medicinali. Allo scopo di prevenire tali situazioni, a fine intervento vi verrà data una dettagliata guida su come comportarsi e come prendersi cura dei propri impianti, in modo da evitare qualsiasi complicazione.

Più informazioni sulla tecnica All-on-4 della Nobel Biocare